null Cancellazionedall'anagrafedegliitalianiresidentiall'estero(AIRE)

Cancellazione dall'anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE)

Il trasferimento da AIRE ad AIRE di altro comune è possibile solo in questi casi: se il richiedente ha membri del proprio nucleo familiare già iscritti nell'AIRE o APR del Comune in questione o se si tratta del comune di nascita e il cittadino ha fatto domanda di iscrizione nelle relative liste elettorali

Come fare

  • Il trasferimento  da AIRE ad AIRE di altro comune è possibile solo in questi casi:

    • se il richiedente ha membri del proprio nucleo familiare già iscritti nell'AIRE o APR del Comune in questione
    • se si tratta del comune di nascita e il cittadino ha fatto domanda di iscrizione nelle relative liste elettorali dei residenti all'estero.
  • La dichiarazione di trasferimento all'estero può avere un primo passaggio nel Comune di ultima residenza in Italia, dove è possibile rendere una dichiarazione preliminare di trasferimento.

    L''interessato dovrà comunque recarsi entro 90gg dalla data dell'espatrio al Consolato di riferimento che dovrà confermare al Comune l'avvenuto trasferimento.

    Se il comune di ultima residenza non riceve conferma del trasferimento entro 12 mesi dalla dichiarazione resa preliminarmente in Italia -e l'interessato non è più reperibile nel territorio comunale- questo viene cancellato per irreperibilità.

    L'intera procedura di iscrizione all'AIRE può essere anche essere espletata direttamente presso Consolato italiano della circoscrizione di immigrazione, senza obbligo di rendere la dichiarazione preliminare al comune di ultima residenza.

Entro quanti giorni: 2

Dove andare

Sede

Pasiano di Pordenone, VIA Molini 18

Orari

Orario su appuntamento:

Lunedi 16:00 - 18:00
Martedi 10:00 - 13:00
Giovedi 16:00 - 18:00
Venerdi 10:00 - 13:00

Trasparenza

Atto primario: L., N°: 470 Del: 1988,

Atto secondario: Circolare Ministero dell’Interno, N°: 12 Del: 1990,

Istanza di parte - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

  • Ricorso al Tar: rivolgersi ad un legale.
    Ricorso Gerarchico: istanza al responsabile del servizio.
    Ricorso in autotutela: istanza al responsabile del procedimento.
    In caso di ritardo rivolgersi al titolare del potere sostitutivo.
    Segretario Comunale
Data di aggiornamento: 11.05.2020