null Contributi per servizi socioeducativi e baby sitting
15 luglio 2020

Contributi per servizi socioeducativi e baby sitting

Figli di età compresa tra 3-14 anni
Contributi per servizi socioeducativi e baby sitting

In considerazione della situazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 la Regione Friuli Venezia Giulia concede contributi ai nuclei familiari con figli di età compresa tra 3-14 anni, a fronte di spese sostenute nel periodo da maggio ad agosto 2020, per la fruizione di servizi socio-educativi, di sostegno alla genitorialità e di servizi di baby sitting.

Quali sono i contributi concedibili?

Sono oggetto di contributo le seguenti spese:

  1. a) spese per servizi socio educativi e di sostegno alla genitorialità (a titolo esemplificativo: attività diurne estive a carattere educativo, ludico/ricreativo o sportivo) rivolti ai figli minori di età compresa tra 3 e 14 anni;
  • b) spese per servizi di baby sitting regolati da contratti di lavoro domestico o mediante prestazioni di lavoro occasionale attivate utilizzando il Libretto famiglia, rivolti ai figli minori di età compresa tra 3 e 12 anni.

Chi può chiedere i contributi?

Sono beneficiari dei contributi i nuclei familiari titolari di Carta famiglia, in possesso dei requisiti previsti dalla stessa:

  • almeno uno dei genitori è residente in Regione Friuli Venezia Giulia, da almeno 24 mesi
  • il nucleo familiare deve essere in possesso di un ISEE uguale o inferiore ad euro 30.000,00 e con almeno un figlio a carico di età compresa tra 3 e 14 anni.

 

Quando e come presentare la domanda di rimborso?

La domanda di contributo è presentata dal 31 luglio al 15 settembre 2020, al termine del periodo di fruizione dei servizi per i quali si richiede il contributo, esclusivamente per via telematica tramite il sistema IOL (Istanze On Line).

La procedura richiede un'autenticazione attraverso SPID-Sistema pubblico di identità digitale o CRS-Carta regionale dei servizi.

La domanda è presentata per tutti i figli e per tutte le tipologie di spesa (servizi socio educativi e servizi di baby sitting).

 

Quali documenti allegare alla domanda di rimborso?

Alla domanda va allegata la documentazione giustificativa delle spese sostenute e quella comprovante l’avvenuto pagamento (fatture quietanzate, ricevute, buste paga, bonifici, estratti conto del Libretto Famiglia per i servizi di baby sitting, ecc.)

La documentazione relativa alla spesa sostenuta deve essere intestata ad uno dei soggetti inseriti in carta famiglia.

Per approfondimenti si rinvia al sito della Regione Friuli Venezia Giulia